Bella come la mamma

Bella come la mamma

pretty_like_mommyPrendo spunto dall’affermazione fatta da Sheryl Sandberg (COO di Facebook) a Davos: “gli stereotipi cominciano con le t-shirt”. Si riferisce a delle t-shirt che ha visto in giro recentemente e che esibiscono la scritta “Intelligente come il papà” oppure “Bella come la mamma”. Sembra una cosa “anni 50” e rischia di far sorridere come quando si sente dire una stupidaggine. Invece forse dovremmo preoccuparci.

Secondo la Sandberg la questione è abbastanza importante e non è la sola a pensarla così. Esiste anche un sito piuttosto noto che si chiama Pink Stinks (significato: il rosa fa schifo) la cui funzione è di sensibilizzare sul tema e dare suggerimenti su come allevare le figlie fuori dagli stereotipi (per quello che può fare la famiglia da sola). Il loro slogan “c’è più di un modo per essere una bambina”.

Sono d’accordo che non dovremmo sottovalutare l’impatto degli stereotipi né accettarli. Credo che ci dobbiamo preoccupare del sottile messaggio che ricevono le bambine su cosa ci si aspetti dal genere femminile.

Le donne leader di domani si trovano tra le bambine di oggi.  Chiamarle “principessa” e regalare loro cucine economiche in miniatura, bambolotti e mini-set di trucchi  non è certo un modo per aiutarle a scegliere liberamente cosa faranno da grandi. Per far emergere i talenti femminili di domani dobbiamo liberare le bambine dagli stereotipi femminili.