Non aver paura di chiedere – Consiglio N. 3

Non aver paura di chiedere – Consiglio N. 3

askquestNon avere paura di chiedere (anche quando  ci fa paura).

Le domande difficili sono sono di due tipi: 1) quelle che implicano un punto di vista diverso o un dubbio. In particolare nei confronti di capi, colleghi, team di lavoro, a  volte si esita per paura di farsi nemici, di attirare attenzione negativa, di apparire guasta-feste, perché non si ritiene di avere abbastanza autorevolezza o non ci si sente sicure abbastanza per mettere in dubbio le opinioni e le azioni degli altri (specie se con maggiore anzianità e autorità). 2) quelle fatte per chiedere qualcosa per sè, in particolare aiuto e supporto. In questo caso si teme di fare brutta figura chiedendo e si teme di sentirsi dire di NO con un velato rimprovero.

Buone notizie. Se fatte nel modo giusto, le domande 1) sono molto apprezzate e utili. Mostrano leadership, indipendenza di giudizio, pensiero critico. Le domande 2) ottengono un SI come risposta più spesso di quanto si creda.

Senza chiedere, non si va da nessuna parte.

Cosa fare da subito? Allenarsi a chiedere (anche piccole domande, non sere partire subito con quelle difficili) in modo che diventi un comportamento naturale.

Questo post è tratto dalla serie di articoli usciti su Forbes (Success Tips for Women in Business di Denise Restauri) dedicati alle donne che lavorano e cercano di farcela per sè stesse e per ribilanciare il genere nella leadership portando elementi di leadership femminile dove servono.