Il Talento delle Donne – Consiglio N. 25 – Non è necessario piacere a tutti

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 25 – Non è necessario piacere a tutti

Nella mia attività di coach ho notato come il bisogno di risultare graditi al prossimo sia più diffuso tra le donne che tra gli uomini.

Il desiderio di piacere, indipendentemente dal genere, è naturale: siamo esseri sociali che vogliono entrare in relazione con gli altri e appartenere a un gruppo. Inoltre, la piacevolezza, cioè l’attitudine a risultare graditi agli altri, è sicuramente un fattore facilitante delle relazioni umane e un elemento di successo nel lavoro e nella vita. Cercare di risultare graditi è quindi un obiettivo razionale: il problema è quando questo desiderio prende il sopravvento diventando un bisogno irrinunciabile. Nella leadership, infatti, è impossibile essere graditi a tutti e, contemporaneamente, fare le cose giuste. Più si avanza nella carriera più le decisioni che si prendono potenzialmente scontentano qualcuno e espongono a critiche (a volte anche poco civili e non sempre giustificate). Sarebbe meglio esserne consapevoli, rassegnarsi e corazzarsi, ma per molte donne non risultare gradite fa soffrire molto e viene vissuta come una sconfitta personale.

Ma cosa c’è sotto? Per ottenere quello che volevano, a molte donne è stato insegnato a essere gradevoli, mentre ai fratelli, amichetti e cugini è stato insegnato a combattere. Noi donne tendiamo a valorizzare molto il consenso e il gradimento degli altri, mentre, di solito, gli uomini si concentrano sul più ragionevole obiettivo di ottenerne il rispetto.

Ho affrontato questo argomento perché la troppa necessità di piacere può creare inutili sofferenze, diventare un deterrente alla carriera, far rinunciare a posizoni di leadership può perfino portare ad auto-boicottarsi. Le ultime cose di cui abbiamo bisogno.

I consigli che darò ogni martedì sono tratti dal mio libro Il Talento delle Donne, un manuale pratico per donne che vogliono avere successo nelle organizzazioni senza rinunciare alla propria identità personale e femminile. Chi è interessato alle carriere femminili e alla leadership femminile trova molti altri spunti di riflessione sul sito: Leadershipfemminile.com