Consigli

IL TALENTO DELLE DONNE

SUGGERIMENTI TRATTI DAL TALENTO DELLE DONNE

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 31 – Se corri, metti la pettorina

Cos’è un “momento della verità” in contesto professionale? E’ una circostanza in cui la nostra comprensione di qualcosa fa un balzo in avanti perché improvvisamente vediamo chiaramente qualcosa che prima era invisibile. E’ una situazione in cui una nuova informazione che…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 30 – Negoziare per se stesse

L’ho vissuto in prima persona, l’ho poi rivisto da manager di risorse e  infine l’ho sentito raccontare nelle sessioni di coaching. Sto parlando del fatto che noi donne negoziamo poco per noi stesse. Addirittura, in alcuni casi, ce ne vantiamo pure:…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 29 – Chiedere aiuto

Dopo aver pubblicato il post sulle polpette avvelenate ho ricevuto una valanga di messaggi privati di donne che si rendevano conto di averne mangiate recentemente qualcuna e mi chiedevano, con urgenza, l’antidoto. Purtroppo, sorelle, non ce l’ho, però vorrei rassicurarvi perché,…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 28 – Non mangiare le polpette avvelenate

Gli incarichi visibili e rischiosi sono come le polpette avvelenate: a un esame superficiale paiono molto appetibili, ma poi ti ammazzano. Ne voglio parlare perché a noi donne capitano più spesso ed è utile chiederci come ci riescano a passare la…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 27 – Scappa dalla riserva indiana della comfort zone

La comfort zone è come la riserva indiana: all’interno si è padroni e ci si sente al sicuro, ma non è certo un buon affare farsi confinare lì dentro. La faccenda ci riguarda perché nella riserva indiana della comfort zone ci…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 26 – Esci dalla gabbia della perfezione

Il momento in cui ci hanno convinto ad aspirare alla perfezione ci hanno fregate. La perfezione è una gabbia che impedisce di volare ed è molto diversa dal cercare di migliorare i propri punti deboli. Nel perfezionismo la ricerca di miglioramento…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 25 – Non è necessario piacere a tutti

Nella mia attività di coach ho notato come il bisogno di risultare graditi al prossimo sia più diffuso tra le donne che tra gli uomini. Il desiderio di piacere, indipendentemente dal genere, è naturale: siamo esseri sociali che vogliono entrare in…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 24 – Non avere paura di ricominciare

Il rientro al lavoro, dopo che la pausa estiva ha permesso di prendere un pò di distanza dal quotidiano, può essere un momento di dubbi e frustrazioni. A volte sottilmente, altre prepotentemente, emerge la sensazione di essere in gabbia. Magari ci…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 23 – Non mettere il pilota automatico alla carriera

A Settembre si riparte: da quando andavamo a scuola, questo è il momento dei propositi su come affrontare quello che ci aspetta. Viviamo un anno particolare, molte cose sono cambiate o capiamo che cambieranno, ma proprio per questo c’è un consiglio…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 22 – Amare le critiche

Amare le critiche non è una dimostrazione di masochismo, ma il riconoscimento di una semplice verità: le critiche sincere ci aiutano a migliorare. La distinzione da fare, quindi, non è tra le persone che ci danno feedback positivo e quelle che…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 21 – Il feedback è come il tango

Il feedback è come il tango: bisogna essere in due a ballare e il risultato dipende da entrambi. Come ho già scritto, il feedback è un momento di crescita professionale (e personale) fondamentale. Si potrebbe quasi dire che siamo, almeno in…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 20 – La performance lavorativa è bifronte

Nello scorso post suggerivo di dare voce alla propria performance lavorativa perché, avevo spiegato, lei non può parlare (è muta). In questo post vorrei parlare di un’altra caratteristica della performance lavorativa che, se ignorata, crea un sacco di problemi: è bifronte….

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 19 – La performance lavorativa è come un pesce

Con la parola performance si intende il risultato ottenuto svolgendo i compiti e perseguendo gli obiettivi previsti dal propio ruolo. Detto così sembra facile stabilire se una persona ha avuto una performance mediocre, buona, o eccellente. La realtà è più intricata…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 18 – Il magico potere di eliminare attività

Sto per rivelarvi una cosa utile: alcune delle attività che svolgete quotidianamente possono essere eliminate perché non più utili. Probabilmente, ma non necessariamente (alcune cose si fanno per compiacere altri, per senso di colpa, per consuetudine, ecc.), lo erano quando le…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 17 – Le regole organizzative sono un iceberg

Le regole organizzative sono come un iceberg: il grosso sta sotto. Le regole scritte di un’organizzazione sono solo la punta visibile: per non andare in collisione con l’iceberg (un tipo di scontro nel quale di solito si ha la peggio) è…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 16 – I diamanti siamo noi

Diamonds are a girl’s best friends cantava Marylin Monroe. In realtà, più che essere i nostri migliori amici, i diamanti siamo noi. Adesso mi spiego. Antifragilità, un concetto proposto dal saggista e matematico Nassim Taleb, indica la capacità di rafforzarsi sotto…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 15 – Gestire i capi (entrando nella loro testa)

Nel Consiglio N.14 avevo iniziato a dire quanto fosse importante capire il proprio capo per poterlo gestire. Adesso aggiungo che bisogna proprio “entrare nella sua testa” (non è necessario restarci, basta dare un’occhiata). Questo significa due cose: anzitutto prendere atto delle…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 14 – Gestire i capi (senza la bacchetta magica)

La carriera è una co-produzione, cioè non dipende solo da noi ma da altri: i capi, i colleghi, i collaboratori. All’interno di questa rete di portatori di interesse e di attori, il capo diretto ha un ruolo da protagonista. Questa constatazione…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 13 – Diventa ottimista per scelta

Una parola, state pensando, diventare ottimisti. E, invece, è possibile: ottimisti si nasce, ma anche si diventa con l’allenamento. Come molte caratteristiche, anche l’ottimismo è un pò dono di natura, un pò una scelta. Fare quella giusta aiuta non solo a…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.12 – Conosci il nemico stress

A proposito di  di come vincere lo stress, cito Sun Tzu (un generale e filosofo cinese, vissuto tra il VI e il V secolo a.C.) che la guerra la faceva per professione e quindi se ne intendeva: Se conosci il nemico…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.11 – Indossa la tua maschera dell’ossigeno

Un’oncia di prevenzione vale quanto una libbra di rimedio, dice il vecchio adagio, ma spesso non siamo disposte a conferire quell’oncia di impegno per prevenire il nostro stress. Da dove cominciare?   Secondo me iniziando a dedicare un po’ di tempo…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.10 – Gestire il proprio stress

Gestire lo stress è una competenza di sopravvivenza. Noi donne siamo sottoposte a molte circostanze con il potenziale di stressare, tra cui, solo per fare degli esempi: i doppi e tripli carichi di lavoro (casa e famiglia, le cui incombenze nel…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.9 – Capire a che gioco si gioca

Capita di vedere le donne “scendere in campo” pensando sia una partita amichevole di calcetto per scoprire che si tratta di una partita della nazionale di rugby. Il “campo” sono le organizzazioni e la “partita” è la carriera. Ho visto donne…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.8 – L’autostima si allena come un muscolo

Se l’autostima è un muscolo, molte donne dovrebbero allenarlo. Avere scarsa autostima limita significativamente le posssibilità di carriera, di successo e, più importante, di una vita serena e di soddisfazione. La bassa autostima è infatti un deterrente: ci frena nell’intraprendere e…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.7 – Non aspettare l’assegno in bianco

Il doppio standard (uno per genere) assume due forme. La prima è nota: quando saltiamo noi si alza l’asticella. La seconda, scherzosamente chiamata “Provaci ancora Sam!”, è quel meccanismo che ci costringe a dimostrare la nostra competenza e la nostra leadership…

Il talento delle Donne – Consiglio N.6 – Il Comma 22 delle donne

Nel famoso romanzo di Heller il Comma 22 del regolamento militare recitava: “Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo”. Un chiaro paradosso che…

Il talento delle Donne – Consiglio N.5 – Mettere il bavaglio agli stereotipi

Una volta guarite dallo stereotipo (cosa che avviene appena capiamo che l’impostore ci manipola da quando eravamo bambine e che si disintegra con la luce), dobbiamo, per il bene di tutti, cercare di far guarire anche chi ci circonda. Prendiamo il…

Il talento delle Donne – Consiglio N.4 – Elimina gli stereotipi come si fa coi vampiri

Gli stereotipi sono come i vampiri, ma forse è meglio partire da una definizione più classica: sono un insieme di credenze e rappresentazioni semplificate della realtà associate, senza distinzioni né verifiche, a un intero gruppo di persone. Gli stereotipi di genere…

Il talento delle Donne – Consiglio N.3 – Mangia la tua torta preferita

Nel post precedente ho messo in luce il rischio di trovare le risposte giuste alle domande sbagliate, cioè di  raggiungere il successo, ma non quello che vogliamo veramente dalla vita. Nella mia esperienza di coach, ci sono due errori frequenti che…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.2 – La vetta giusta

Molte persone, pure avendo successo nel senso convenzionale del termine, a un certo punto si ritrovano insoddisfatte perché capiscono che la vetta che hanno scalato non era la loro meta. Il consiglio N.2 per donne che vogliono affrontare le sfide della…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.1 – Lo spirografo

Ti ricordi lo spirografo? È quell’aggeggio che si usava per eseguire complicati e bellissimi disegni geometrici facendo scorrere la penna nelle guide. Senza sforzo e senza doverci pensare si potevano produrre figure perfettamente simmetriche intorno a un centro. Una vita che…