Blog

STIMOLIAMO LA DISCUSSIONE

LE ULTIME NOVITÀ SUL MIO BLOG

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 30 – Negoziare per se stesse

L’ho vissuto in prima persona, l’ho poi rivisto da manager di risorse e  infine l’ho sentito raccontare nelle sessioni di coaching. Sto parlando del fatto che noi donne negoziamo poco per noi stesse. Addirittura, in alcuni casi, ce ne vantiamo pure:…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 29 – Chiedere aiuto

Dopo aver pubblicato il post sulle polpette avvelenate ho ricevuto una valanga di messaggi privati di donne che si rendevano conto di averne mangiate recentemente qualcuna e mi chiedevano, con urgenza, l’antidoto. Purtroppo, sorelle, non ce l’ho, però vorrei rassicurarvi perché,…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 28 – Non mangiare le polpette avvelenate

Gli incarichi visibili e rischiosi sono come le polpette avvelenate: a un esame superficiale paiono molto appetibili, ma poi ti ammazzano. Ne voglio parlare perché a noi donne capitano più spesso ed è utile chiederci come ci riescano a passare la…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 27 – Scappa dalla riserva indiana della comfort zone

La comfort zone è come la riserva indiana: all’interno si è padroni e ci si sente al sicuro, ma non è certo un buon affare farsi confinare lì dentro. La faccenda ci riguarda perché nella riserva indiana della comfort zone ci…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 26 – Esci dalla gabbia della perfezione

Il momento in cui ci hanno convinto ad aspirare alla perfezione ci hanno fregate. La perfezione è una gabbia che impedisce di volare ed è molto diversa dal cercare di migliorare i propri punti deboli. Nel perfezionismo la ricerca di miglioramento…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 25 – Non è necessario piacere a tutti

Nella mia attività di coach ho notato come il bisogno di risultare graditi al prossimo sia più diffuso tra le donne che tra gli uomini. Il desiderio di piacere, indipendentemente dal genere, è naturale: siamo esseri sociali che vogliono entrare in…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 24 – Non avere paura di ricominciare

Il rientro al lavoro, dopo che la pausa estiva ha permesso di prendere un pò di distanza dal quotidiano, può essere un momento di dubbi e frustrazioni. A volte sottilmente, altre prepotentemente, emerge la sensazione di essere in gabbia. Magari ci…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 23 – Non mettere il pilota automatico alla carriera

A Settembre si riparte: da quando andavamo a scuola, questo è il momento dei propositi su come affrontare quello che ci aspetta. Viviamo un anno particolare, molte cose sono cambiate o capiamo che cambieranno, ma proprio per questo c’è un consiglio…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 22 – Amare le critiche

Amare le critiche non è una dimostrazione di masochismo, ma il riconoscimento di una semplice verità: le critiche sincere ci aiutano a migliorare. La distinzione da fare, quindi, non è tra le persone che ci danno feedback positivo e quelle che…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 21 – Il feedback è come il tango

Il feedback è come il tango: bisogna essere in due a ballare e il risultato dipende da entrambi. Come ho già scritto, il feedback è un momento di crescita professionale (e personale) fondamentale. Si potrebbe quasi dire che siamo, almeno in…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 20 – La performance lavorativa è bifronte

Nello scorso post suggerivo di dare voce alla propria performance lavorativa perché, avevo spiegato, lei non può parlare (è muta). In questo post vorrei parlare di un’altra caratteristica della performance lavorativa che, se ignorata, crea un sacco di problemi: è bifronte….

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 19 – La performance lavorativa è come un pesce

Con la parola performance si intende il risultato ottenuto svolgendo i compiti e perseguendo gli obiettivi previsti dal propio ruolo. Detto così sembra facile stabilire se una persona ha avuto una performance mediocre, buona, o eccellente. La realtà è più intricata…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 18 – Il magico potere di eliminare attività

Sto per rivelarvi una cosa utile: alcune delle attività che svolgete quotidianamente possono essere eliminate perché non più utili. Probabilmente, ma non necessariamente (alcune cose si fanno per compiacere altri, per senso di colpa, per consuetudine, ecc.), lo erano quando le…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 17 – Le regole organizzative sono un iceberg

Le regole organizzative sono come un iceberg: il grosso sta sotto. Le regole scritte di un’organizzazione sono solo la punta visibile: per non andare in collisione con l’iceberg (un tipo di scontro nel quale di solito si ha la peggio) è…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 16 – I diamanti siamo noi

Diamonds are a girl’s best friends cantava Marylin Monroe. In realtà, più che essere i nostri migliori amici, i diamanti siamo noi. Adesso mi spiego. Antifragilità, un concetto proposto dal saggista e matematico Nassim Taleb, indica la capacità di rafforzarsi sotto…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 15 – Gestire i capi (entrando nella loro testa)

Nel Consiglio N.14 avevo iniziato a dire quanto fosse importante capire il proprio capo per poterlo gestire. Adesso aggiungo che bisogna proprio “entrare nella sua testa” (non è necessario restarci, basta dare un’occhiata). Questo significa due cose: anzitutto prendere atto delle…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 14 – Gestire i capi (senza la bacchetta magica)

La carriera è una co-produzione, cioè non dipende solo da noi ma da altri: i capi, i colleghi, i collaboratori. All’interno di questa rete di portatori di interesse e di attori, il capo diretto ha un ruolo da protagonista. Questa constatazione…

Il Talento delle Donne – Consiglio N. 13 – Diventa ottimista per scelta

Una parola, state pensando, diventare ottimisti. E, invece, è possibile: ottimisti si nasce, ma anche si diventa con l’allenamento. Come molte caratteristiche, anche l’ottimismo è un pò dono di natura, un pò una scelta. Fare quella giusta aiuta non solo a…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.12 – Conosci il nemico stress

A proposito di  di come vincere lo stress, cito Sun Tzu (un generale e filosofo cinese, vissuto tra il VI e il V secolo a.C.) che la guerra la faceva per professione e quindi se ne intendeva: Se conosci il nemico…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.11 – Indossa la tua maschera dell’ossigeno

Un’oncia di prevenzione vale quanto una libbra di rimedio, dice il vecchio adagio, ma spesso non siamo disposte a conferire quell’oncia di impegno per prevenire il nostro stress. Da dove cominciare?   Secondo me iniziando a dedicare un po’ di tempo…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.10 – Gestire il proprio stress

Gestire lo stress è una competenza di sopravvivenza. Noi donne siamo sottoposte a molte circostanze con il potenziale di stressare, tra cui, solo per fare degli esempi: i doppi e tripli carichi di lavoro (casa e famiglia, le cui incombenze nel…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.9 – Capire a che gioco si gioca

Capita di vedere le donne “scendere in campo” pensando sia una partita amichevole di calcetto per scoprire che si tratta di una partita della nazionale di rugby. Il “campo” sono le organizzazioni e la “partita” è la carriera. Ho visto donne…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.8 – L’autostima si allena come un muscolo

Se l’autostima è un muscolo, molte donne dovrebbero allenarlo. Avere scarsa autostima limita significativamente le posssibilità di carriera, di successo e, più importante, di una vita serena e di soddisfazione. La bassa autostima è infatti un deterrente: ci frena nell’intraprendere e…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.7 – Non aspettare l’assegno in bianco

Il doppio standard (uno per genere) assume due forme. La prima è nota: quando saltiamo noi si alza l’asticella. La seconda, scherzosamente chiamata “Provaci ancora Sam!”, è quel meccanismo che ci costringe a dimostrare la nostra competenza e la nostra leadership…

Il talento delle Donne – Consiglio N.6 – Il Comma 22 delle donne

Nel famoso romanzo di Heller il Comma 22 del regolamento militare recitava: “Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo”. Un chiaro paradosso che…

Il talento delle Donne – Consiglio N.5 – Mettere il bavaglio agli stereotipi

Una volta guarite dallo stereotipo (cosa che avviene appena capiamo che l’impostore ci manipola da quando eravamo bambine e che si disintegra con la luce), dobbiamo, per il bene di tutti, cercare di far guarire anche chi ci circonda. Prendiamo il…

Il talento delle Donne – Consiglio N.4 – Elimina gli stereotipi come si fa coi vampiri

Gli stereotipi sono come i vampiri, ma forse è meglio partire da una definizione più classica: sono un insieme di credenze e rappresentazioni semplificate della realtà associate, senza distinzioni né verifiche, a un intero gruppo di persone. Gli stereotipi di genere…

Il talento delle Donne – Consiglio N.3 – Mangia la tua torta preferita

Nel post precedente ho messo in luce il rischio di trovare le risposte giuste alle domande sbagliate, cioè di  raggiungere il successo, ma non quello che vogliamo veramente dalla vita. Nella mia esperienza di coach, ci sono due errori frequenti che…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.2 – La vetta giusta

Molte persone, pure avendo successo nel senso convenzionale del termine, a un certo punto si ritrovano insoddisfatte perché capiscono che la vetta che hanno scalato non era la loro meta. Il consiglio N.2 per donne che vogliono affrontare le sfide della…

Il Talento delle Donne – Consiglio N.1 – Lo spirografo

Ti ricordi lo spirografo? È quell’aggeggio che si usava per eseguire complicati e bellissimi disegni geometrici facendo scorrere la penna nelle guide. Senza sforzo e senza doverci pensare si potevano produrre figure perfettamente simmetriche intorno a un centro. Una vita che…

Non ci si ferma quando si è stanchi

Ci si ferma quando si è terminato il lavoro. E per quanto riguarda la partecipazione delle donne alla forza lavoro (in Italia meno del 50% delle donne hanno un lavoro retribuito) e alla leadership (solo il 17% dei dirigenti è donna),…

E’ più facile cambiare gli Oscar che la realtà

L’assegnazione degli #Oscar è il momento per fare i conti sulla rappresentanza delle donne e di altre categorie prima fra tutte quella delle persone di colore (negli US sono il 40% della popolazione) storicamente escluse o marginalizzate o relegate in ruoli…

La pastiglia che cura gli stereotipi

Premetto che la pastiglia in questione è autorizzata dal Ministero della Sanità per trattare i sintomi del mal di gola e che la casa farmaceutica produttrice non è al corrente dell’utilizzo off-label che suggerisco. Io però sono convinta che funzioni e…

Strada in salita per le donne imprenditrici

Grazie a Roberta Rabellotti, una delle co-autrici, per avermi passato fresco di stampa il rapporto Investing in women: what women-led businesses in Italy and the UK need. Merita la lettura integrale da parte di chi si interessa di imprenditoria femminile, ma…

La donna inscatolata e incatenata

Magari l’unico ostacolo per raggiungere la parità di genere fosse il soffitto di cristallo. Purtroppo, ci sono anche le pareti di cristallo, il pavimento appiccicoso e le catene delle convenzioni e degli stereotipi di genere: praticamente siamo inscatolate e legate, come…

Fare attenzione: pavimento appiccicoso

Il pavimento appiccicoso è molto più insidioso di quello scivoloso, dove al massimo si fa un ruzzolone, perchè impedisce di andare agevolmente dove si vuole (e ormai chi sta fermo rimane rapidamente indietro). Non si tratta di un concetto  nuovo, infatti ci…

Cosa fanno di diverso le migliori networker

Esiste un’ampia letteratura sul networking al femminile ed è abbastanza sconfortante per il nostro genere. Il problema non è solo che abbiamo poco tempo (a causa dei doppi e tripli carichi domestici e familiari) e accesso limitato alle reti a maggior…

La lezione di Miss America

Camille Schrier, 24 anni, americana, una laurea in biochimica e una in biologia, sta facendo un dottorato in farmacia. Sarebbe una rarità già così, vista la scarsezza delle donne negli studi #STEM, ma ha appena vinto il Concorso di #MissAmerica e…

Due rondini che fanno primavera

Come sapete, Greta Thunberg, la sedicenne attivista svedese per il clima, è la persona dell’anno secondo il Time. Non era mai successo che la celebre copertina, di solito conquistata da uomini maturi dopo decadi di un’intensa attività di auto-promozione, fosse dedicata…

Le scarpe rivelano chi sei

A tutte le età bisognerebbe frequentare persone di tutte le età e anche avere role model di tutte le età. La mia ultima role model ha quasi mezzo secolo meno di me. Si chiama Rhea Bullos ed è un’atleta filippina di…

Piuttosto che salire sul palco ti butteresti nell’uragano?

Sei in buona compagnia. Maude “Lores” Bonney, a cui oggi è stato dedicato il doodle, rinunciò a diventare una musicista famosa, pur avendo un grande potenziale, perchè aveva paura di salire sul palcoscenico nei concerti in cui doveva esibirsi. Scelse invece…

Il gender gap nelle valutazioni di performance

Valutazioni di performance che specificano e esemplificano le aree forti e quelle di miglioramento, ma soprattutto che indicano chiaramente cosa serve per arrivare al “prossimo livello” sono fondamentali. Non solo per fare carriera e sviluppare leadership, ma anche per crescere a…

Donne in copertina

Ci siamo tante volte arrabbiate per come le copertine di magazine rappresentano la donna, ma finalmente è arrivata la svolta. Audrey Gelman, fondatrice del members-only club per sole donne The Wing. è incintissima sulla copertina del numero di Ottobre di Inc.com…

Essere l’unica principessa del castello è una fregatura

Da piccole la stragrande maggioranze delle bambine sognano di essere una principessa. Se ci pensate, è una cosa un pò strana: non ci sono tante monarchie rimaste (la probabilità di successo di un piano di vita del genere è come vincere…

Resistenza è una parola femminile

Se cercate di prevedere chi vincerà una gara di 5 km, è abbastanza facile: è funzione della dimensione del cuore e della maggiore capacità di ossigenare i muscoli. Se fate fare un una prova in laboratorio a un gruppo di atleti,…

Donne, lavoro e longevità: la tempesta perfetta

Tra le molte cose che la mamma non ci ha detto, c’è anche questa: esiste un”retirement gap” di genere che costa carissimo alle donne (più del pay gap, di cui è in parte figlio) e rischia di creare una tempesta sulla…

Peter principle vs Paula principle

Ricordate il famoso Peter principle (principio di Peter), che prende il nome dello psicologo Laurence Peter? E’ quello che dice che, in una gerarchia, le persone salgono di grado fino al proprio livello di incompetenza e poi si fermano. Ne consegue che le imprese…

L’età del (pre)giudizio

A che età iniziamo a stupirci di una donna o di una persona di colore al comando? Quando decidiamo quale professione e ruolo sono “normali” per qualcuno? L’età cosiddetta del giudizio, cioè l’età adulta, coincide con l’età del pregiudizio. A partire…

Il fallimento che aiuta a trovare se stessi

In un  discorso ai laureati di Harvard di qualche tempo fa Jane K. Rowling (autrice di Harry Potter) affronta un argomento che lei stessa definisce “paradossale” per l’occasione e il luogo: il fallimento. Ora, chi si laurea da quell’università celebra un successo e…

Valutazione delle risorse, buona o cattiva medicina, dipende

Valutare le risorse che gestiamo è uno dei compiti chiave del manager. Da lì partono infatti riconoscimenti, promozioni, opportunità e percorsi di sviluppo. Se permettiamo ai nostri pregiudizi inconsci di interferire, rischiamo di rendere le valutazioni una cattiva medicina. Purtroppo le…

Giù la maschera: sei un pregiudizio di genere

I pregiudizi  tendono a essere così diffusi che le stesse categorie danneggiate  spesso li condividono diventando “collusive”. Nessuna meraviglia che sia così: i pregiudizi, “inoculati” in tenerissima età, diventano indistinguibili dal mondo reale. Per quanto riguarda le donne, per esempio, gli…

Non fidiamoci troppo del cervello, usiamo i dati

The unchallenged brain is not worth trusting dicono gli esperti di cognizione umana. Ma per contenere i danni dovuti ai pregiudizi inconsci a volte non basta sfidare le proprie convinzioni e decisioni. Fortunatamente, la scienza dei dati e le people analytics ci possono aiutare….

Le organizzazioni sono come la Oak School?

Le aspettative che abbiamo nei confronti delle persone influenzano la loro performance in modo subdolo, potente e noto da oltre 50 anni. Eppure, dai tempi lontani (1963) del famoso esperimento condotto alla Oak School dallo studioso di psicologia sociale Rosenthal, siamo…

Il tempo per intervenire sulla leadership pipeline femminile

Per una volta mi vorrei soffermare non sul come ma sul quando intervenire per promuovere la leadership femminile. La risposta è chiara: subito, all’inizio della carriera. Spesso invece le organizzazioni assumono un atteggiamento “wait and see” (“vediamo se vuole lavorare o stare…

Tre minuti per capire l’inclusione

Per praticare l’inclusione, c’è un semplice segreto da conoscere: abbiamo punti in comune anche con le persone che ci appaiono più diverse. Le possibilità di trovare intersezioni con gli altri ci sono, ma richiedono di superare la pigrizia che ci fa etichettare le…

Donne nelle STEM tra false differenze di genere e veri condizionamenti

Sovrastimare le differenze di genere può creare dannosi condizionamenti che indicono scelte di studio e lavoro sbagliate. La scarsa presenza delle donne nelle STEM, una grossa piaga non solo per le donne ma per il  Paese visto che quel tipo di competenza…

La mentalità del granchio si combatte con l’inclusione

Si sente spesso dire che le donne collaborano tra loro meno degli uomini e si sente anche attribuire il fenomeno alla (presunta) indole competitiva (all’interno del proprio gruppo) del genere femminile. Verità o calunnia? Per rispondere, facciamo un passo indietro. Se…

La vaccinazione (obbligatoria) contro lo stereotipo di genere

Forse non è il momento giusto per proporre una ulteriore vaccinazione obbligatoria. Però, contro gli stereotipi di genere, sarebbe proprio necessaria e andrebbe somministrata nei primi anni di vita. Molti studi ci dicono infatti che gli stereotipi di genere si formano prestissimo…

La diversità è come la bella di Torriglia

Sul valore della diversità, a parole, sono tutti d’accordo o, almeno, nessuno osa dissentire: per risolvere problemi complessi sappiamo che i gruppi diversificati funzionano meglio. Nella pratica, però è difficile scardinare l’omogeneità (di genere, di etnia, di orientamento sessuale, ecc.) dei gruppi….

La minaccia dello stereotipo: se la conosci la eviti

Marissa Mayer (ex-CEO di Yahoo), quando le chiesere come si sentisse a essere l’unica donna in un mondo tech popolato praticamente solo da uomini, famosamente rispose:” I didn’t notice” (“non me ne sono accorta”). La risposta, a prima vista, sembra una negazione del problema, fa…

Grazie James Damore

La vicenda è rimbalzata sulle principali testate giornalistiche e televisive e ha suscitato un discreto vespaio. Nel caso ve la foste persa, e se amate le saghe con colpi di scena, trovate il riassunto di seguito. Ma prima di cominciare, vorrei…

Le #ragazzeombrello

Già crudelmente soprannominate le #ombrelline, le #ragazzeombrello sono, come ormai tutti sanno, le volontarie che durante la manifestazione tenutasi a Sulmona hanno riparato dalla pioggia e dal sole i panelist,  uomini naturalmente. Al giorno d’oggi avere un all male panel  è anacronistico…

Airbnb raddoppia la presenza femminile in un anno

L’anti-Uber, dal punto di vista della diversità di genere, è Airbnb. Se Uber è diventato sinonimo del maschilismo sfacciato della Silicon Valley (con il caso della dipendente molestata, ma anche con pochissime donne nei ruoli tech), Airbnb  si è mossa con determinazione…

Storytelling a supporto del proprio brand

Ho scritto altre volte dell’importanza, in particolare per noi donne, di fare self-branding cioè di gestire l’impressione che le persone hanno delle nostre competenze e delle nostre caratteristiche personali. Una volta compresa e messa bene a punto la propria marca (brand…

Problemi intorno al tavolo

Sheryl Sandberg, esperta di leadership femminile oltre che COO di Facebook, nel suo libro Facciamoci Avanti, invita le donne a «sedersi al tavolo» cioè ad occupare il posto che spetta loro, per competenza e ruolo, nelle sedi in cui si discute…

Cambiare brand (non Brad) come Angelina Jolie

Il tema di come fare re-branding di se stesse, cioè di come cambiare il modo in cui gli altri ci percepiscono è molto gettonato perché, per mille ragioni, a volte ci si trova intrappolate in un ruolo che ci va stretto o…

Uber, la sindrome uber alles e le donne-canarino

Uber alles in tedesco significa al di sopra di tutto.  Se vi suona familiare, probabilmente è  perché sta nel titolo dell’inno nazionale tedesco.  Ma uber alles è anche una sindrome organizzativa. Esistono in natura, per fortuna in percentuali limitate, persone che si ritengono…

Il diritto di contare

Il diritto di Contare (appena uscito nelle sale) racconta una storia vera che quasi nessuno conosce. La matematica, scienziata e fisica afroamericana Kathrine Johnson, protagonista della pellicola, insieme alle colleghe Dorothy Vaughan e Mary Jackson (anch’esse  di colore), ebbe un ruolo cruciale nel tracciare le traiettorie per il…

Vietato rispondere Roger

“Roger” significa “ricevuto” nella procedura radiotelefonica in lingua inglese. Rispondere “Roger” è vietato ai piloti quando si tratta di comunicazioni importanti. In quel caso, si deve, per maggiore sicurezza, ripetere il messaggio ricevuto (per assicurare la comprensione esatta). Giustamente, perché per aria i malintesi sono…

Lost in translation

La lingua franca del lavoro non ha genere neutro. Gli uomini, sovra-rappresentati in posizione di leadership e nel mondo del lavoro, hanno stabilito un codice di comunicazione che rispecchia il loro modo di comunicare.  Meglio conoscere bene questa lingua e sapere…

Non dipingere affreschi (almeno sul lavoro)

Di norma, noi donne  amiamo dipingere degli affreschi per descrivere una situazione, lavorativa o personale, mentre gli uomini preferiscono tracciare uno schizzo. Le loro descrizioni ci sembrano troppo semplici o poco profonde, ma le nostre rischiano di far confonderli e disinteressarli….

GE raccoglie la sfida di bilanciare l’equazione più difficile

Nonostante possa essere complesso e macchinoso, bilanciare le equazioni in algebra e in chimica alla fine si impara. E’ rimasta però un’equazione così difficile che nessuno è ancora riuscito a bilanciarla. Nel frattempo ha procurato tante bocciature e il suo sbilanciamento…

La differenza delle persone che fanno la differenza

Cosa fanno di diverso le persone di successo? Come immaginate, molti se lo sono chiesto e pare che quasi tutti abbiano tentato di dare una risposta perché, se mettete in google questa domanda, verrete inondati di consigli. Molti sono ovvietà, ma ogni…

L’anello mancante tra performance e leadership

Se vi siete sentite dire che siete brave, ma non avete l’aura del leader, non siete certo le sole e probabilmente non è nemmeno colpa vostra. I modelli di leadership sono per lo più maschili e noi facciamo fatica a recitare la parte…

Lezioni di football americano

Prendo spunto dal football visto che c’è stato ieri il #SuperBowl. Sam Gordon è una bambina che gioca a football americano, cosa di per sé non comune visto che è uno sport piuttosto violento che di solito attira ragazzi e pure grossi. Tipicamente…

Le scelte delle donne assomigliano al Comma 22

Le donne che vogliono fare carriera possono farlo, ma esiste un Comma22 del regolamento. Il comma (provocatoria invenzione di Heller nel suo libro Comma 22) faceva parte del regolamento a cui i piloti, protagonisti del romanzo, erano soggetti. Recitava: “Chi è pazzo può chiedere…

Ambiziosa come Lady Macbeth

L’ambizione delle donne è sottilmente sanzionata (perché contraddice lo stereotipo femminile altruista) o presa poco sul serio (perché confusa con il desiderio di essere la primadonna della situazione, cioè la principessa del castello). Ma, senza manifestare ambizione, non si può fare…

Parlate della #4RivoluzioneIndustriale alle bambine

Ma non aspettate troppo perché le scelte di studio (#STEM vs #nonSTEM) influenzeranno la loro sopravvivenza nel mondo del lavoro e la possibilità dell’Italia di avere talento dove può creare valore. Anche quest’anno dal #wef17 di #Davos arriva l’allarme: le donne rischiano…

Hillary e la speranza dei bambini

A New York un paio di giorni dopo le elezioni presidenziali colpiva l’incredulità riguardo ai risultati elettorali. La sensazione era che tutti si stessero pizzicando per cercare di svegliarsi da un sogno sgradito. Certo, New York è la città liberal per eccellenza, per…

Trump femminista senza volerlo

E’ stato osservato acutamente e provocatoriamente da Gillian Tett sul FT (The truth about Trumpkins) che ha fatto più Trump per riaccendere il femminismo negli ultimi anni di quanto abbiano fatto le femministe stesse. Il suo linguaggio offensivo “da spogliatoio”, i suoi…

Donne cattive che violano lo stereotipo femminile

Come sapete, Donald Trump ha definito Hillary Clinton,  sua rivale nella corsa alla presidenza degli Stati Uniti, una “nasty woman“, cioè una donna cattiva. Come sempre, dipende dai criteri che si usano per dividere i buoni dai cattivi. Che Hillary sia una…

Equity: il film sulle donne a Wall Street che fa discutere

Equity è un film indipendente prodotto da una donna (Sarah Megan Thomas) sul testo scritto da una donna (Amy Fox). E’ singolare perché la senior investment banker Naomi e le altre  che la circondano, sono tutte in posizioni professionali impegnative e di responsabilità. Nei film…

Come farsi strada nel mondo del lavoro: Sheryl Sandberg da 3 consigli.

Quando Sheryl Sandberg alza il ditino (come nella foto), sta per darci una lezione, magari a costo di urtare qualche suscettibilità. Vale la pena di ascoltare questo TED Talk sempreverde in cui spiega cosa possono fare le donne per diventare leader nel mondo del lavoro. Rivelo i…

Abbiamo bisogno di una s….che ci liberi dallo stereotipo femminile

Il fatto che Hilary Clinton non ispiri grande simpatie nemmeno dalle donne merita di essere analizzato e capito al di là delle razionalizzazioni (lo scandalo Whitewater, la faccenda delle email, il potere dinastico dei Clinton, ecc.). La ragione per cui donne, anche…

Uteri che parlano di tecnologia (ma restano uteri)

In un pezzo provocatorio e interessante dal titolo Cosa il mio utero può insegnarvi su come essere leader nel settore delle tecnologie, Margareth Gould Stewart (Vice-Presidente di Product Design per Facebook) commenta l’intervista fatta a una donna leader nel settore delle tecnologie, Susan Wojcicki…

Le donne leader aiutano le altre donne?

Quando due donne litigano, è una cat-fight, una lotta tra gatti. Quando lo fanno due uomini, è un sano confronto tra maschi-alfa. O almeno, così molti interpretano una identica situazione situazione conflittuale (una con due donne protagonste, l’altra con due uomini, ma per…

Lock her up: cosa succede a chi viola lo stereotipo femminile

Cosa succede alle donne che violano lo stereotipo femminile combattendo per il potere? Cosa succede quando, invece cedere il passo agli uomini nelle organizzazioni e nella politica, si fanno avanti sul serio minacciando la supremazia maschile? Gli stereotipi di genere sono vendicativi: discostarsi da ciò…

#ShareTheLoad

La pubblicità di Ariel (detersivo per lavatrice) in India è stata molto premiata, giustamente, e si inserisce in un filone socialmente responsabile che può contribuire a cambiare la cultura di genere e gli stereotipi (la pubblicità ci influenza più di quanto vogliamo ammettere). Non…

La pubblicità che aiuta a cambiare la cultura di genere

Il Super-Bowl (campionato di football americano che si è giocato un mese fa circa), essendo l’evento sportivo più guardato in televisione negli USA, è  di  interesse anche dal punto di vista della pubblicità (molte persone confessano di guardarlo per quello). Quando…

Trovata la banda che deruba le donne

Scagionato il principale sospettato dello scarso progresso femminile nel lavoro, l’utero. Scoperti i veri responsabili che per anni hanno derubato le donne delle loro carriere: è la banda dell’aspirapolvere, dello straccio e del ferro da stiro. Ci auguriamo siano condannati all’ergastolo a vita. Come spiega Elena…

Realtà bifronte e correlazioni pericolose

Noi donne sappiamo che la realtà è bifronte, cioè che uno stesso fatto della vita (es. sposarsi, diventare genitori, ecc.) è interpretato in modo diverso (a volte opposto) a seconda che riguardi il genere femminile o maschile. Sappiamo anche che alcune…

Perché 30 è una percentuale magica

Come i pesci nella famosa storiella raccontata da Foster Wallace, a forza di essere immersi in qualcosa, non la si vede più. Le donne in posizioni executive (fino a due livelli di riporto sotto l’AD) in Italia sono l’8%  secondo una…

Togliamo il freno a mano alla leadership femminile

La leadership femminile progredisce col freno a mano tirato: molta fatica per avanzare lentamente e tanto attrito: si rischia di rovinare la macchina e non ci si diverte. Riassumo la situazione: nel settore privato le donne sono il 38% dei dirigenti…

Scomode verità sul merito

Il personaggio nella vignetta a fianco invita tutti gli animali a “fare lo stesso test” in modo da poter fare una selezione “equa”. La prova, che dovrebbe garantire una selezione basata sul merito, consiste nell’arrampicarsi su un albero, ma ad affrontare…